La Bonamici si rinnova: una direzione al femminile

Alla Scuola di Musica “G. Bonamici” di Pisa ha preso il via, da alcune settimane, un interessante esperimento di direzione artistica condivisa fra Angelica Ditaranto, nuova direttrice ufficialmente nominata, Ilaria Bellucci e lo storico direttore Luca Brunelli Felicetti, garanzia di continuità.

Con 40 anni di attività e un servizio di formazione musicale a più di 300 soci attraverso corsi di musica colta, jazz, pop, etnica e musicoterapia, la Scuola Bonamici si rinnova puntando, oltre che sulla sempre alta qualità dei docenti, sulla loro partecipazione attiva. Una nuova e forte configurazione in grado di fronteggiare le sfide culturali, artistiche e imprenditoriali del momento attuale.

Questa nuova direzione nasce infatti da un percorso condiviso dal Collegio Docenti e dall’Assemblea dei Soci. Un trio di qualità ed esperienza con interessi diversificati, che permetterà all’istituto di crescere ulteriormente, allargare l’offerta didattica e prepararsi a rinnovare la presenza già molto attiva sul territorio.

La direttrice Angelica Ditaranto, giovane pianista e musicologa, è laureata in Storia della Musica all’Università di Pisa ed è insegnante della Bonamici da 18 anni. Brillantemente diplomata in pianoforte, si è quindi dedicata all’approfondimento delle metodologie per la didattica musicale rivolta all’infanzia. Garantirà alla scuola un allargamento delle collaborazioni e delle presenze sul territorio, in un’ottica di integrazione disciplinare e di recupero di eccellenze artistiche sul versante della musica classica e non solo.

Ilaria Bellucci è cantante, pianista, arrangiatrice, compositrice e appassionata didatta. Ha collaborato come vocalist con molti artisti italiani ed europei. Scrive colonne sonore e arrangiamenti. Fra i progetti musicali di rilievo: i gruppi vocali Megliosole e Bellulababies, ai quali si affianca, dal 2008, la fondazione e la direzione del Libero Coro Bonamici, che vanta importanti successi nazionali. Con il fortissimo personale entusiasmo e con la sua creatività intensificherà la spinta propulsiva della scuola attraverso l’organizzazione concerti, laboratori e produzioni.

Luca Brunelli Felicetti, storico direttore della scuola, resterà responsabile del settore della musica antica. Grazie alla sua esperienza, saprà garantire una continuità nel passaggio di consegne, non privando la scuola del suo prezioso contributo artistico e didattico.