La Stella del Battistero e SiderisVox, concerto per battistero e computer

Scuola di musica “G. Bonamici” di Pisa
in collaborazione con CNR-ISTI Pisa e Opera della Primaziale Pisana
presenta

La Stella del Battistero e SiderisVox,
concerto per battistero e computer

presso Battistero di San Giovanni, Piazza dei Miracoli – Pisa
giovedì 23 giugno 2016
ore 20 – con repliche alle ore 21.30 – 22.00 – 22.30

Dieci anni fa, per l’esattezza nei giorni 23 e 24 del giugno 2006, ebbe luogo la manifestazione “Ipse Dixt” che vide coinvolti i monumenti della Piazza dei Miracoli in diverse tipologie di eventi.

All’interno del Battistero di San Giovann venne eseguito il concerto “SiderisVox” ad opera di Leonello Tarabella, musicista e ricercatore nell’ambito della musica informatica presso l’Area della Ricerca del CNR di Pisa. Furono eseguite nelle due serate molte repliche del concerto rivolte a successivi gruppi di non più di 300 persone (per non alterarne l’acustica) disposte sui gradini della circonferenza interna del battistero.

Nella ricorrenza del decennale, promosso dalla Scuola di musica “G. Bonamici” di Pisa e in collaborazione con CNR-ISTI e Opera della Primaziale Pisana, il concerto-evento verrà replicato, preceduto dalla conferenza “La stella del battistero” che avrà luogo alle 17.45 dello stesso giorno, giovedì 23, presso l’Auditorium G. Toniolo in Piazza dell’Arcivescovado. Nel corso della conferenza, a cura dello stesso Leonello Tarabella, verranno illustrate le geometrie della piazza e dei suoi monumenti, con perticolare riferimento alle teorie dell’Orologio Cosmico di Mons. Silvano Burgalassi.

A seguire: “SiderisVox”, performance di musica elettronica all’interno del Battistero di San Giovanni, con Leonello Tarabella e Massimo Magrini. Prima esecuzione ore 20, repliche alle ore 21.30, 22.00, 22.30.

Così il Dottor Tarabella presenta la manifestazione:
“È noto che il Battistero di Pisa è caratterizzato da un’acustica d’ambiente con echi e riverberi particolari: come una corda tesa diventa liuto, chitarra, violino o pianoforte, così il Battistero, eccitato con dispositivi elettro-acustici controllati da computer, diventa non luogo di esecuzione musicale, ma strumento che, attraverso un affresco sonoro, racconta il monumento battistero. Per enfatizzare le strabilianti e uniche caratteristiche di riverbero del monumento, si fa uso di suoni sintetici generati da computer completamente anecoici e molto brevi, emessi da altoparlanti disposti all’interno del battistero. L’idea di questa operazione era nata anni fa durante una ricerca condotta nsieme al compianto Mons. Silvano Burgalassi sull’acustica e sulle geometrie esterne ed interne del Battistero e dell’intera Piazza intesa come Orologio Cosmico. La ricerca portò alla scoperta della stella pentagona regolare derivante dalla sezione aurea, griglia di riferimento della geometria verticale del Battistero di Deotisalvi. Siderisvox è la voce della Stella del Battistero.”

L_Tarabella_performance